martedì 18 ottobre 2016

CROSTINO MELOGRANO CAPRINO






Quando una ricetta nasce cosi' per caso....
Autunno, stagione in cui matura un frutto secondo me meraviglioso, la melagrana.  L'albero da cui tutti gli anni raccolgo queste stupende melagrane e' per la nostra famiglia molto importante. Infatti e' stato piantato in occasione della nascita di nostra figlia.


Le proprieta' della melagrana piu' rinomate sono quelle antitumorali: grazie all'alto contenuto di tannini e polifenoli, questo frutto svolge una potente azione contro i tumori, riducendo i radicali liberi. Altre ed  innumerevoli sono le sue proprieta' ,che potrete approfondire .

Osservate attentamente questo frutto ...i chicchi sembrano dei piccoli rubini , sapientemente incastonati all'interno delle varie cellette....





Torniamo alla ricetta. Avevo pranzato con verdure fresche colorate , un caprino fresco e come fine pranzo avevo sgranato una melagrana.  L'insalata era abbondante quindi non c'era spazio per il caprino. Uno sguardo al caprino, ai chicchi della melagrana, alla fetta di pane che precedentemente avevo tostato......ed ecco l'idea. Ma non sempre le mie idee risultano vincenti, quindi ho unito un cucchiaio di chicchi ad un cucchiaio di caprino fresco ed ho assemblato gli ingredienti per la degustazione ufficiale.


Ingredienti:
(dosi per due crostini piccoli)
1 cucchiaio di melagrana sgranata
1 cucchiaio di formaggio caprino
una fetta di pane multicereali
olio evo
pepe

Esecuzione:
Per la base io ho utilizzato il pane che produco con il lievito madre. Questa settimana ho fatto una nuova ricetta con frina di grano saraceno, grano integrale, semola, semi di papavero, semi di zucca e semi di sesamo....ottimo ! Procuratevi un pane ai multi-cereali, affettatelo e fatelo leggermente tostare in modo che i semi prendano sapore. 
Tagliate poi dei piccoli pezzettini della forma che preferite e cospargeteli con alcune gocce di olio evo. 
Amalgamate il caprino con i chicchi della melagrana, regolate con pepe macinato fresco e spalmatelo sul crostino.

Siccome la mia precisione spesso e' maniacale, ho preparato il tutto come se avessi ospiti. Un bel piattino antico ed un calice di  Prosecco di Valdobbiadene extra dry, servito rigorosamente ghiacciato, che a casa nostra non manca mai.  
Devo dirvi che nonostante fossero ormai le 15:00  l'ho trovato veramente squisito. 
Si puo' considerare come un finger food, di facile preparazione  e servirlo magari su un bel  piatto antico .
Buon appetito !
PS.: Navigando in rete, ho scoperto che questa idea gia' qualcuno l'aveva avuta, ma nulla importa perche' io so che e' nata nella mia mente in completa autonomia. 


Nessun commento:

Posta un commento

Your comment....